Fondazione Ergo

Fabbrichiamo un futuro migliore

Isitituita a Varese nel 2012, Fondazione Ergo è l’ente tecnico di riferimento in Italia in materia di organizzazione e misurazione del lavoro ed ergonomia, tematiche al centro di un progetto di ricerca, formazione e certificazione sviluppato grazie ad una rete di Imprese, Sindacati e Università.

Ne è Fondatore unico l’Associazione MTM Italia (AMI), dal 1998 membro dell’International MTM Directorate, gruppo che riunisce tutte le associazioni MTM nel mondo.

Dal 2019, è Global Partner dell’MTM Association, ovvero è responsabile del coordinamento delle attività dei partner di Italia, Spagna, Francia, Austria, Turchia e Sud Africa – l’MTM Association, nata il 1° gennaio 2019, è una rete che riunisce, a livello mondiale, società di formazione che condividono e applicano standard di qualità e procedure di qualificazione omogenei.

L’obiettivo della Fondazione, luogo di incontro neutrale tra azienda e sindacato, è armonizzare produttività e sicurezza sul lavoro, fornendo competenze tecniche (contenuti) ed esperienze specifiche di coaching (relazioni), al fine di costruire una terminologia comune, allineare gli obiettivi di competitività e salute dei lavoratori e raggiungere livelli World Class di Produttività, a vantaggio della produzione ma sempre con attenzione alle risorse umane; cercare, con il contributo di tutti, la via verso uno sviluppo intelligente, basato su informazione, formazione e innovazione.

Le attività della Fondazione 

Al centro delle attività di Fondazione Ergo, c’è il metodo MTM (Methods-Time Measurement),sistema di predeterminazione dei tempi di esecuzione del lavoro con la più ampia distribuzione mondiale, basato sulla misurazione del tempo di lavoro in funzione del metodo. 

Con circa 350 mila lavoratori coinvolti in Italia, la Fondazione è un osservatorio di dati operativi su parametri chiave dell’organizzazione del lavoro (pause, ritmi di lavoro, malattie professionali, modelli organizzativi, progettazione dei sistemi di produzione). Supporta imprese e sindacati con servizi di audit sui livelli di produttività del lavoro, sulla gestione del rischio ergonomico rispetto a standard internazionalmente riconosciuti (standard CEN/ISO e benchmark World Class Productivity) e sui modelli operativi basati sul coinvolgimento strutturale delle risorse umane. 

Inoltre, la Fondazione garantisce le giuste competenze di progettazione e analisi lavoro, misura e certifica con standard rigorosi ed internazionali la correttezza delle applicazioni negli stabilimenti (Certificazione BellaFactory) e, grazie al supporto del suo Centro Studi, si pone come un Think Tank della competitività industriale, ispirato ai concetti di “buona produttività” e “bella fabbrica”– tanto da sviluppare il modello BellaFactory, da diffondere come standard nelle più virtuose imprese italiane. 

Cinque aree di attività intorno ad una piazza neutrale

Fondazione Ergo si pone come luogo di aggregazione di forze intellettuali che hanno a cuore l’armonia tra produttività e rispetto dell’uomo, raccoglie le migliori professionalità nel campo dell’innovazione e opera in stretta collaborazione con centri internazionali.

Per fare questo ha definito cinque aree cardine sulle quali basare la propria attività. 

 


L’impegno formativo e di divulgazione intorno a temi che mirano a rafforzare la cultura industriale del nostro Paese coinvolge i manager delle aziende italiane attraverso percorsi formativi riconosciuti internazionalmente. Nell’area Academy, infatti, vengono fornite competenze tecniche specifiche finalizzate ad allineare gli obiettivi di competitività e salute dei lavoratori e a raggiungere livelli Best in Class di Produttività. 

 

Il Centro Studi è l’area in cui vengono delineate e sviluppate le attività culturali della Fondazione e, attraverso un’attività scientifica autonoma e sistematica di indagine, analisi e ricerca su argomenti di carattere economico-industriale, organizzativo, ergonomico e tecnico, viene diffusa una conoscenza e interpretazione dei fenomeni generali del mondo dell’industria italiana.

 

Il software TiCondi cui Fondazione Ergo è distributore esclusivo per l’Italia, è l’applicazione più completa per la gestione degli Engineered Labour Standards (ELS), delle saturazioni linea e per la progettazione ergonomica delle postazioni di lavoro. 

 

BellaFactory è un sistema di audit e certificazione progettato da esperti di manufacturing per identificare e misurare le opportunità di miglioramento della produttività – è basato, infatti, sul sistema Best in Class Productivity Rating. La certificazione, volontaria e trasparente, si avvale di standard internazionali e poggia su rigore scientifico e indipendenza.

 

Nell’area Advisory, imprese e sindacati ricevono supporto e consulenza nei temi dell’organizzazione del lavoro e delle relazioni industriali (definizione di parametri di misurazione dei livelli di produttività, redazione di contratti specialistici, gestione del rischio ergonomico rispetto a standard internazionalmente riconosciuti), attraverso servizi tecnici e giuslavoristici di audit e contrattualistica, oltre all'organizzazione di workshop in ambito sia manageriale sia sindacale, a sostegno del processo di cambiamento. 

 

Aziende e associazioni sindacali trovano nella Fondazione consulenza e servizi specializzati sui temi fondamentali dell’organizzazione del lavoro e delle relazioni industriali: definizione dei parametri di misurazione della produttività; approvazione di nuovi cicli di lavoro; redazione dei contratti specialistici; check up della produttività rispetto a standard internazionali; benchmarking competitivi e organizzazione di workshop, sia in ambito manageriale che sindacale, a sostegno del processo di cambiamento.

Fondazione Ergo è il terreno neutrale dove trovarsi per fabbricare il lavoro del futuro, a vantaggio della produzione ma sempre a misura d’uomo. Un invito – alle aziende, ai sindacati e alle Università – a cercare la via verso uno sviluppo intelligente, basato su informazione, formazione e innovazione.

 

Statuto Fondazione Ergo

   x

Perchè l'Italia deve puntare sull'industria dell'auto

L'automotive italiano assicura all'Italia 93 miliardi di Pil e 250.000 posti di lavoro. Come affrontare la crisi in cui sta, di nuovo, entrando? È online il nuovo Quaderno di Approfondimento.

Scopri di più